Notizie


Apre “Artigiani a Palazzo”, lo Showroom realizzato da Sipro in collaborazione con CNA

11 Novembre 2021

Palazzo Crema, Via Cairoli 11, fino al 31 dicembre 2021

Accessibile dallo scorso 1° novembre fino al prossimo 31 dicembre, è stato ufficialmente inaugurato in forma di conferenza stampa, sabato 6 novembre alle 11, lo Showroom “Artigiani a Palazzo”, nei locali della Fondazione Estense, a Palazzo Crema in via Cairoli 11. Un esempio temporaneo di 'vetrina' non utilizzata, seppure in centro storico, che diventa spazio pensato per dare visibilità ad attività artigianali caratteristiche. 

Quattordici le imprese coinvolte per 4 settori: moda, artigianato artistico, enogastronomico, benessere. L'esposizione sarà affiancata da eventi tematici e laboratori per promuoverne la conoscenza, a Palazzo Crema. Artigiani a Palazzo rientra nel progetto europeo Italia-Croazia, S.LI.DES., con cui Sipro- Agenzia per lo sviluppo cerca di valorizzare percorsi alternativi di fruizione della città, partendo dal patrimonio produttivo. 

Realizzato in collaborazione con CNA e col patrocinio del Comune, lo showroom “è di fatto uno spazio generativo che mira a creare passaggio pedonale in una via poco percorsa - spiega Chiara Franceschini, coordinatrice Sipro - ospitando attività selezionate secondo precisi criteri. S.LI.DES. - rimarca la coordinatrice - oltre ad essere finalizzato a promuovere la cooperazione transfrontaliera, ha l'obiettivo di sviluppare nuove modalità di promozione turistica dei territori partendo dalle loro specificità: palazzi appunto e botteghe storiche o attività artigiane e agroalimentari, che normalmente non sono proposte ai visitatori”. 

Soddisfazione esprime Stefano di Brindisi, Amministratore Unico Sipro, che rimarca come lo showroom sia «perfetta sintesi dei nuovi valori dello sviluppo» e l'importanza della «collaborazione con le associazioni di categoria, nella fattispecie CNA, per dare vita a prassi che in futuro si renderanno sempre più indispensabili», ringraziando al contempo la Fondazione Estense per avere messo a disposizione i locali.

“E’ molto importante riportare l’artigianato locale di alta qualità nei centri storici – spiega Linda Veronese, responsabile del made in Italy per CNA Ferrara – Oggi, in centro, vediamo sempre più spesso vetrine vuote. Questa iniziativa punta invece a invertire la tendenza, valorizzando il centro storico attraverso il prezioso contributo dato dalla qualità dei prodotti artigianali, che aiutano a valorizzare e dare identità al territorio, qualificano l’offerta e comunicano il valore della città ai turisti che la visitano”.

“Valorizzare il territorio attraverso la qualità delle imprese è uno dei tratti distintivi della nostra strategia – spiegano il Presidente di CNA Ferrara Davide Bellotti e il Direttore provinciale Diego Benatti – Il progetto dello showroom ci ha dato la possibilità di cogliere questa finalità, mettendo in evidenza al contempo la grande qualità del lavoro delle nostre imprese.”

Lo Spazio è gestito da Delphi International: “abbiamo caratterizzato lo spazio – spiega il Direttore generale di Delphi Riccardo Cavicchi – con i segni del territorio con gigantografie che rappresentano i mestieri artigiani e i luoghi della provincia. Naturalmente abbiamo dato anche una caratterizzazione natalizia, che in questo periodo risultasse accattivante e invitasse ferraresi e turisti ad entrare”

Le imprese partecipanti: Alba Art Interior Design; Antichi Sapori Estensi; Atelier il sogno; Balleri Cinture; Azienda Agricola Corte Frazza; Corte Madonnina; Cromia Fx; Gavoci 1969; Officina Cosmetica Estense; La Romagnola Bio; Metakeramos; Officina Ceramica Artistica; Officina Integrale; Rita Intimity

Fermare Apollo

11 Novembre 2021

Negli spazi di Palazzo Crema, dal 19 novembre al 5 dicembre 2021, si realizzerà il progetto Fermare Apollo, composto da mostre espositive e video, accompagnate da incontri di approfondimento sul tema della violenza di genere. L'iniziativa rientra in un più ampio progetto di sensibilizzazione della cittadinanza e del mondo scolastico sul tema della violenza sulle donne, che vede nel 25 novembre la Giornata internazionale istituita dalle Nazioni Unite nel 1999.All'interno dello spazio espositivo sarà presente la mostra Oltre Dafne fermare Apollo, che costituisce l’atto finale di un progetto realizzato da UDI nazionale, capofila, con i partner UDI Ferrara e UDI Palermo, finanziato da un bando del Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
L’idea della mostra prende spunto dal mito di Apollo e Dafne dove la bellissima ninfa per sfuggire ad Apollo che vuole possederla chiede aiuto ai genitori e viene trasformata in un albero di alloro. Perché bloccare Dafne e non fermare Apollo che la insidiava? La mancanza del consenso di Dafne dovrebbe indurre gli uomini a capire che non possono esercitare nessun potere e nessuna violenza sulle donne. Il visitatore sarà accompagnato da una linea del tempo attraverso la quale potrà scorrere le lotte delle donne per sconfiggere la cultura patriarcale e permissiva verso la violenza di genere. Il percorso prevede anche la proiezione di video, di manifesti politici e fotografie storiche che scandiscono il passaggio dei tempi e le conquiste delle donne in Italia negli ultimi 76 anni.


Con l’occasione verranno esposti anche i lavori di studenti e studentesse di Ferrara delle scuole Dosso Dossi e Giosuè Carducci, che hanno partecipato al progetto realizzato da UDI Ferrara “Il No alla violenza è una questione di libertà.”, nell’ambito dello stesso bando DPO. Si visioneranno collage digitali e testimonianze video.Il contrasto alla violenza sulle donne costituirà il fulcro di altri eventi che verranno organizzati nel medesimo spazio, tra cui un reading dell’attrice Maria Paiato (21 novembre); il convegno “Il potere delle parole. Il linguaggio nei processi di genere”, istruito da CPO (commissione Pari opportunità) dell’Ordine degli avvocati di Ferrara (23 novembre); la conferenza “Sconfinare il mito. Un’altra narrazione tra mito e arte è possibile” (3 dicembre).

Oltre alla Fondazione Estense, il progetto si avvale del Patrocinio del Comune di Ferrara, dell’adesione del CPO-Ordine degli avvocati di Ferrara, Del Centro donna Giustizia e del sostegno di sponsor privati: Altra Qualtà, Anna Maria Gardinali, Co. Pe. Go. e Suono Immagine.

PER INFO E PRENOTAZIONE GRUPPI: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Onconauti - Scienza del ritorno al benessere

11 Novembre 2021

Onconauti è un’associazione oncologica, che festeggia quest’anno i propri 10 anni di attività: nata all’interno della AUSL Bologna, nell’ambito dell’Oncologia Territoriale, oggi si sviluppa in molteplici sedi in modo da perseguire in maniera efficace la propria mission: accompagnare i pazienti oncologici lungo – sopravviventi nel complesso viaggio della guarigione dal tumore, scandito dalle visite e controlli medici di follow up, dalla difficile gestione degli effetti collaterali tardivi delle terapie, dal timore di una recidiva e dal  ritorno, spesso difficile e problematico, alla vita professionale e familiare.

L’associazione, per dare una risposta a questi bisogni, ha proposto e validato un metodo innovativo di riabilitazione Integrata Oncologica, basato su evidenze scientifiche, che si è rivelato efficace nel migliorare la qualità di vita e facilitare il raggiungimento di un adeguato stile di vita: i benefici principali di questo percorso sono consentire un recupero più veloce, limitare i casi di nuove neoplasie e ridurre non da ultimo il rischio di una recidiva della malattia.

Il metodo è strettamente complementare alle cure oncologiche offerte dal SSN, si basa sull’integrazione tra strumenti diagnostici e curativi della medicina convenzionale (Nutrizione, supporto psicologico, fisioterapia) con le pratiche mente-corpo, come lo Yoga, il Qi Gong, le Riflessologie facciale e plantare, il Tuinà, lo Shiatsu e l’Arte-Terapia.

E’ grazie a queste evidenze che l’Associazione ha sviluppato un modello di Riabilitazione Oncologica Integrata efficace, rivolto al benessere dei pazienti oncologici lungo sopravviventi e dei loro famigliari, con l’obiettivo di rendere le persone più proattive nel miglioramento del proprio stile di vita: i risultati di uno studio dimostrano che, a distanza di 7 anni, la maggior parte dei partecipanti ha effettivamente migliorato il proprio stile di vita in maniera durevole.

I programmi di Onconauti sono rivolti ai diversi bisogni presenti nei pazienti oncologici:

  • C.I.R.O. (Centro Integrato di Recupero Oncologico): un percorso della durata di tre mesi, ripetibile, che prevede il supporto psicologico e nutrizionale, training per l’attività fisica, coniugando pratiche di gruppo quali lo Yoga, il Qi Gong oppure l’Arteterapia, con trattamenti individuali alla persona quali ad esempio le Riflessologie Plantare e Facciale, il Tuinà, lo Shiatsu.
  • R.I.D.O. (Recupero Integrato Domiciliare Oncologico): un progetto per assistere sia il caregiver e sia il paziente oncologico anziano direttamente al domicilio, riducendo le barriere tipiche di chi ha difficoltà motorie. Un’equipe di professionisti sanitari (psicologo, nutrizionista, fisioterapista) e professionisti olistici lavorano assieme per costruire un percorso di recupero del benessere individuale, che tenga in considerazione la specificità del paziente anziano. 
  • Return to Work: un programma personalizzato tenendo in considerazione le esigenze lavorative dell’azienda e del lavoratore, in affiancamento al medico competente, con lo scopo di facilitare un pieno ed efficace reinserimento lavorativo della risorsa umana afflitta da malattie oncologiche e non solo.

Onconauti è presente, oltre che a Bologna e provincia, in Sicilia, Milano, Roma, Piacenza, Forlì, e dal 2019 anche a Ferrara, dove in questi anni di attività ha già effettuato diversi percorsi C.I.R.O., un Corso di Medicine e Tecniche Integrative a sostegno del benessere,  organizzato incontri di sensibilizzazione sul tema di una corretta alimentazione, eventi di sensibilizzazione al tema della prevenzione oncologica nell’ambito delle campagne Ottobre Rosa ed altre iniziative simili, interventi di Cucina Amica – una modalità per apprendere come portare in tavola la salute.

Dal 2020, in seguito alla pandemia COVID, grazie alla disponibilità di una piattaforma di Telemedicina innovativa i percorsi dell’associazione Onconauti sono fruibili anche online, in modo che nessuno possa più sentirsi escluso.

Anche quest’anno, la tradizionale offerta natalizia di panettoni e pampepati griffati Onconauti sarà presente anche a Ferrara, e il ricavato sarà devoluto interamente al sostegno delle attività dell’Associazione nella città e nella provincia di Ferrara.

Il 17 Novembre, dalle ore 17,30, grazie al patrocinio e al prezioso supporto della Fondazione Estense è stato organizzato al Palazzo Muzzarelli-Crema, a pochi passi dal Castello Estense, un evento per la presentazione alla cittadinanza del Progetto Onconauti, in cui interverranno il prof. Antonio Frassoldati (Direttore del Dipartimento Oncologico AOSP Ferrara), il dr. Stefano Giordani (Oncologo bolognese, Direttore Scientifico Associazione Onconauti, ex Direttore Sanitario dell’Hospice di Ferrara), Fabrizio Fontana (Responsabile della sede Onconauti di Ferrara). Madrina e anima dell’evento sarà Daniela Furiani, che coordina le attività promozionali di volontariato; sono state invitate anche gli esponenti di altre associazioni oncologiche ferraresi, come Claudia Santangelo  - Vivere senza stomaco si può e Marcella Marchi  - Comitato A.N.D.O.S. di Ferrara ODV.

L’evento si svolgerà in presenza ed è aperto a tutta la cittadinanza (obbligatoria la prenotazione e accesso solo con Green Pass).

La Strolga di Ferrara e la Medicina del Segno

29 Ottobre 2021

Presentazione del libro di Daniela Fratti. Dialogo-intervista con Dalia Bighinati.
Casa Romei, 5 novembre 2021 Ore 17,00 

Il cuore d'oro. Videoevocazione in 3D

20 Dicembre 2019

Il Cuore D’Oro è una videoevocazione in 3D realizzata con le tecniche del videomapping, nuova frontiera artistica che permette di ingannare, con l’uso di effetti e proiezioni, la percezione visiva dello spettatore a tal punto da rendere più sottile il confine della realtà.

A palazzo Crema presentati i nuovi kit gara della SPAL per la stagione 2019-2020

30 Agosto 2019

COMUNICATO DELLA FONDAZIONE ESTENSE

La Fondazione Estense, nella persona del Presidente Avv. Giovanni Polizzi e dell'intero Consiglio di Amministrazione, è orgogliosa del fatto che la Società SPAL abbia scelto la sede di palazzo Crema per questo importante evento.

Francesco Profumo incontra le fondazioni dell’Emilia-Romagna

23 Luglio 2019

Il Presidente dell’Acri ha partecipato martedì 23 luglio a Ferrara nella sede della Fondazione Estense al Consiglio Generale della Consulta Acri regionale presieduta da Paolo Cavicchioli

Eletto il nuovo Presidente della Fondazione Carife

30 Maggio 2019

L'Organo di Indirizzo di questa Fondazione il 28 maggio 2019 ha provveduto alla nomina dell'Avv. Giovanni Polizzi quale nuovo Presidente della Fondazione Carife.


Quadreria

Collezioni della Fondazione Estense

Ferrara

Voci di una città 1994-2012

Ceramica Storica

Ferrara

Fondazione Estense
Via Cairoli, 13 - 44121 Ferrara | tel. 0532/205091 | email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.       
Codice Fiscale 00112530381 | P. Iva 02069940381 | SDI: USAL8PV | Informativa sulla privacy | Cookie policy